lunedì, gennaio 03, 2011

Una giornata a fondo

Dopo gli eccessi di cibaria nei giorni festivi, in questi tre giorni del nuovo anno ho subito ripreso i consueti allenamenti. Ma dopo le sedute di nuoto e corsa, oggi è stato il turno dello sci di fondo.
E devo ammettere che c'era un pizzico di premura nell'aria, visto che l'ultima volta che misi un paio di sci fu durante la giornata bianca di terza media...

In ogni caso, grazie ai preziosi consigli di Manu, alla fine sia io che Pablo e Deste, i miei compagni di merende sciistiche, siam riusciti a dominare lo skating sulle piste di Aisone, una ridente località montana (nota a me più per l'annuale "Festa del Pastis" ad agosto) ad una manciata di chilometri da Cuneo.


Centro Fondo Aisone - Le piste

Il bilancio a fine mattinata è stato: poco più di 3 ore di sciata, circa 30 km coperti, le gambe a pezzi, qualche graffio sul mento in seguito ad un incontro ravvicinato con la neve battuta/ghiaccio, una fame indescrivibile con annessa visione di pallini neri, e una pulsante emicrania frontale... ma quand'è che ci torniamo???

2 commenti:

claudiappi ha detto...

Io, invece, sto ancora eccessivamente cibandomi e di sport neanche l'ombra per ora (sempre che giocare con la wii non sia considerato tale).

Clod ha detto...

Mmm non saprei, ma se consideri anche le lotte greco-romane per stabilire chi inizia per primo, allora sì!